Esperia sta ultimando gli allenamenti in vista dell’esordio di Sabato sera, che vedrà di fronte le tigri gialloblù alla Arredo Frigo di Acqui Terme. Coach Gabriele Denti, vice di Valeria Magri, ci racconta come procede la preparazione in vista della prima giornata di campionato.

“La squadra si sta formando, dati i due terzi di ragazze nuove presenti ma si stanno facendo i giusti passi nell’ottica di consolidare un buon gruppo - osserva Gabriele. Pian piano stanno assimilando la filosofia di Valeria, oltre a lavorare parallelamente sia in fase di recupero atletico, sia per quanto riguarda la fase tecnica, miscelando bene tutte le componenti del caso. Ora bisogna cominciare a vedere se le buone impressioni viste sin qui si traducano in risultati, cosa che necessita di un minimo di tempo per migliorare, consapevoli di non avere obiettivi particolari da soddisfare”. 

“Ritengo che la preparazione atletica sia stata graduale - conclude coach Denti - controllata ed ora siamo arrivati a lavorare sui dettagli, personalizzando a seconda della giocatrice. I carichi di lavoro proposti sono stati assorbiti in modo ottimale dalle ragazze, quindi sotto questo aspetto sono soddisfatto”.

Prima giornata e prima trasferta per le gialloblù che affronteranno la Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme, una squadra dall’età media molto giovane (la giocatrice più ‘esperta’, la centrale Francesca Mirabelli, è una classe 1996), che presenta sei elementi nuovi rispetto alla scorsa annata e con quattro millennials nel proprio organico. La formazione piemontese, anche per questa stagione, sarà guidata da coach Ivano Marenco.
Per coloro i quali non sarà possibile raggiungere il Centro Sportivo Mombarone di Acqui Terme, è previsto lo streaming in diretta della partita sulla pagina Facebook ufficiale dell’U.S. Esperia a partire da qualche minuto prima delle ore 21, orario previsto per il fischio d’inizio della sfida.

Davide Moroni
Ufficio Stampa U.S. Esperia

0
0
0
s2smodern

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ci alleniamo e giochiamo qui