Si ferma la corsa di dieci vittorie consecutive della formazione gialloblù cremonese e sale a quota diciotto quella della capolista. E’ questo il tema della diciottesima giornata del campionato di serie B2 (girone E)

 

Nel primo set l’Esperia parte forte (16-6), Imola è tramortita dai colpi di Decordi e Dea del tuono Lodi. I colpi di coda di Devetag e compagne non bastano a ricucire lo strappo. Cremona chiude ma perde Bassi per infortunio. Nel secondo parziale entra Antonucci ma è Imola a prendere in mano le redini del gioco (13-16) e pareggiare i conti. Terzo set a senso unico come dice il finale. Combattuto il quarto dove è Imola è più cinica a chiudere i punti finali. Da evidenziare la splendida cornice di pubblico.


Una sconfitta che non frena la corsa playoff delle Tigri, Forlì e Rimini hanno accorciato il gap; nelle prossime gara sarà determinante difendere la seconda posizione. In attesa di conoscere l’entità dell’infortunio a Bassi, la squadra tornerà a lavorare per prerara la trasferta di Calerno Sant’Ilario, in programma sabato 9 marzo.



Esperia Cremona-Clai Imola 1-3 (25-19, 20-25, 12-25, 23-25)


Esperia Cremona: Andreani, Antonucci 8, Bassi 2, Brandini 5, Nicoli 2, Lodi 16, Decordi 16, Ruffa (L), Fortuna, Ghisolfi 8, Bulla 5, Castagna. All.: Sbano-Denti.



Clai Imola: Piva, Devetag 17, Bombardi 1, Cavalli 3, Dal Monte (L), Ferracci 11, Folli, Ricco (L), Melandri 7, Caboni, Zanotti, Collet 12, Gherardi 1, Tesanovic 11. All.: Turrini.

0
0
0
s2smodern

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ci alleniamo e giochiamo qui